Secondo quanto raccontato dagli storici Jonathan Mayo ed Emma Craigie, che nel 2016 hanno pubblicato il libro Hitler’s Last Day: Minute by Minute


“Si crede che lo stesso Hitler abbia avuto due forme di anormalità genitale: un testicolo non disceso (Criptorchidismo) e una condizione rara chiamata ipospadia peniena in cui l’uretra si apre sul lato inferiore del pene.”

Hitler’s Last Day: Minute by Minute

Sebbene sia argomento ilare e curioso, non ci sono attualmente un numero sufficiente di prove per avvalorare la tesi.

TANTE BALLE PER UNA PALLA. Arthur Lurigio, professore di Giustizia criminale e psicologia all’Università Loyola di Chicago rivela che le voci di una … mancanza … risalgono addirittura alla seconda guerra mondiale, sebbene Eduard Bloch, medico d’infanzia di Hitler, una volta dichiarò che lo scroto del Führer era “completamente normale”. Tesi però smentita dai sovietici, che sostenevano di aver fatto un’autopsia sui resti di Hitler dopo la caduta di Berlino. I russi insistettero che il suo testicolo sinistro non era in posizione.

I russi però erano in contraddizione con il Dr. Josef Steiner Brin, l’ufficiale medico della prigione che esaminò Hitler nel 1923 dopo il colpo di stato fallito, e scoprì che il futuro despota era affetto da “criptorchidismo” sul lato destro”, il che significa che la palla sul lato destro si nascondeva.
Non sappiamo però se sia la verità, dato che quei registri delle prigioni sono andati perduti, fino a quando non sono ricomparsi e messi all’asta nel 2010, dove sono stati rapidamente confiscati dal governo bavarese.

Lo storico tedesco Peter Fleischmann dice di averli sbirciati, ma in realtà dovremmo fidarci solo della sua parola, dato che non è possibile sbirciare quei documenti. Insomma, tante illazioni, ma nessuna certezza.

UN “BUCO” NELL’ACQUA? Le voci di una possibile ipospadia di Hitler sono un po’ ma altrettanto non sufficientemente verificate.

Per prima cosa, l’ipospadia è una patologia rara che si verifica in circa l’uno per cento delle nascite maschili. Ciò significa che uno su cento ragazzi avrà questo problema. Inoltre, avere l’ipospadia non vuol dire avere micropene, né una cosa ne causa l’altra.

L’ipospadia è una condizione in cui “il foro sulla punta del pene, che è il meato, si trova in una posizione non anatomicamente corretta. Fondamentalmente, il buco sulla punta del pene è nel punto sbagliato.

Nelle forme più lievi, il buco è un centimetro o due più spostato da dove dovrebbe essere, mentre nelle forme più gravi di ipospadia, il buco potrebbe addirittura trovarsi nella parte sottostante o alla base del pene.

Insomma, per una corretta diagnosi di ipospadia, bisognerebbe osservare da vicino i genitali di una persona. Ma chi in Germania può mai sostenere di aver esaminato da così vicino il pene di Hitler?

Bisognerebbe trovare un tedesco di oltre 90 anni che abbia osservato il Führer fare la pipì, e questa si, che sarebbe una notizia!