ScienzaSocial Networks

Cosa porta ad essere mancini? E perché i mancini sono meno dei destrorsi?

È una questione genetica, ma anche di ... pressioni!

E se in passato essere mancini era una condanna (“La sinistra è la mando del Diavolo!”, dicevano) adesso, grazie ai Social Networks, la musica è cambiata. I mancini diventano (un po’ come tante altre categorie: pelati, panciuti, barbuti, timidi, … per non parlare dei vari segni zodiacali) persone speciali – in senso positivo -, anche più di altre.

I mancini son creativi e hanno un grande cuore. Chi conosce un mancino?

Ma perché si è mancini?

I ricercatori, in questo caso sono concordi. La mano preferita (destra contro sinistra) ha cause biologiche e, molto probabilmente, genetiche.

Le due teorie genetiche più accreditate sulla preferenza della mano sostengono che la selezione naturale evolutiva abbia fatto si che maggior parte degli individui avesse controllo della parola e del linguaggio nell’emisfero sinistro del cervello.

Ma dato che l’emisfero sinistro controlla anche i movimenti della mano destra – e in particolare i movimenti necessari per la scrittura – millenni di sviluppo evolutivo hanno portato a una popolazione fatta prevalentemente di destrorsi. Circa l’85% delle persone è infatti destrorso.

Insomma, a determinare quale sia la nostra mano ci penserebbe un gene, o meglio due geni che possono andare ad occupare la “posizione genetica” deputata all’uso della mano dominante: i geni “D” (dextral, destra) per la destra e “C” (chance, casualità).

Il gene D è più frequente nella popolazione ed è più probabile che si trovi nel patrimonio genetico di un individuo. È meno probabile che il gene C si presenti all’interno del pool genico, ma quando è presente, la preferenza della mano dell’individuo con il gene C viene determinata casualmente. Gli individui con il gene C avranno una probabilità del 50% di essere mancini e una probabilità del 50% di essere destrorsi.

Decide il caso? Non proprio!

Gli individui con il gene C sono per la maggior parte dei mancini ma ci sono anche alcuni destrorsi.

Questa preferenza, hanno determinato i ricercatori, può essere influenzata da pressioni culturali e sociali esterne.

Questa osservazione spiega la presenza di bambini destrorsi in famiglie con genitori mancini e viceversa, la presenza di bambini mancini nelle famiglie con genitori destrimani.

Se il pool genetico familiare contiene geni C, la preferenza della mano diventa quindi suscettibile al caso e nello specifico all’addestramento familiare e altri interventi ambientali che favoriscono l’uso di una mano sull’altra.

Back to top button