Lunedì, 23 Ottobre 2017

Gli inquietanti dipinti del Dottor Morte

"Dottor Morte" è il nome che fu affibbiato a Jacob "Jack" Kevorkian, noto per aver praticato il suicidio assistito su 129 malati terminali, e per aver praticato l'eutanasia sul suo 138ttesimo paziente. Il dottor Kevorkian si dichiarava sostenitore di chi, nel pieno delle sue facoltà mentali, ha diritto di scegliere, in condizioni di patologia grave e incurabile, se continuare a vivere oppure no. Questa sua attività lo portò ad essere considerato un serial killer e a scontare una pena detentiva di otto anni a sul finire degli anni '90.

 

 

 

Quello che invece pochi sanno è che il Dottor Morte, ai suoi studi in medicina, ha affiancato anche un corso in pittura ad olio e che ha realizzato diversi quadri, per la maggior parte inquietanti. I suoi dipinti sono stati tutti battuti all'asta e venduti durante una mostra che si è tenuta nell'Aprile 2014 presso la Galleria D'Arte SPARTA, a Palm Springs, California. Il curatore della mostra, Lee Bowers, racconta di come solo «un patologo e un sostenitore del suicidio assistito» potrebbe avere una visione così particolare del corpo umano e delle sue disabilità, come si può facilmente osservare in opere quali "Coma", "Paralysis" (Paralisi) o "Fever" (febbre). «Poi Poi ci sono i tre racconti politici, "Lo Stato Pontificio del Michigan", "Fratellanza", e "Il Nono Emendamento"» Bowrs in sostanza definisce la sua pittura, la sua composizione, l'uso dei colori e del volume, così come le scelte soggetto, come "abili e molto provocanti."

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social