Martedì, 21 Novembre 2017

ACCHIAPPACLICK La silenziosa mattanza degli animali selvatici uccisi dagli incendi ad alta quota, dai social immagini drammatiche

Ci segnalano un articolo pubblicato questa mattina, 29 agosto 2017, su Abruzzo Live: L’Aquila. E’ una vera e propria mattanza quella che si sta consumando in Abruzzo tra quegli angoli di paradiso, ora trasformati in inferno, che continuano a bruciare senza tregua. Pinete e faggete secolari, che hanno impiegato anni a crescere, sono andate completamente distrutte nel […]

L'articolo ACCHIAPPACLICK La silenziosa mattanza degli animali selvatici uccisi dagli incendi ad alta quota, dai social immagini drammatiche sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale - fake news - bufale facebook.






Ci segnalano un articolo pubblicato questa mattina, 29 agosto 2017, su Abruzzo Live:

L’Aquila. E’ una vera e propria mattanza quella che si sta consumando in Abruzzo tra quegli angoli di paradiso, ora trasformati in inferno, che continuano a bruciare senza tregua. Pinete e faggete secolari, che hanno impiegato anni a crescere, sono andate completamente distrutte nel giro di pochi istanti. Tanto ci hanno messo le fiamme ad avvolgerle e ridurle in cumulo di cenere. Un danno inestimabile per la regione dei parchi, che fino ad ora ha visto andare in fumo il 40% di terreno boschivo dell’intera superficie regionale. Ma per la conta dei danni è ancora presto, almeno dieci i roghi ancora attivi.

Anche gli animali selvatici che popolano le nostre montagne, non sono stati risparmiati dagli incendi. Le immagini, drammatiche, della grande devastazione ad alta quota arrivano dai social. Numerosi animali sono stati rinvenuti senza vita: alcuni uccisi dalle inalazioni di fumo, dalle alte temperature o dall’assenza di cibo e acqua. Altri arsi vivi da quelle fiamme che pian piano hanno distrutto il loro habitat e non hanno lasciato loro alcuna via di scampo. Inutile spendere tante parole, le immagini, raccapriccianti, parlano da sole. E pensare che tutto ciò è stato opera dell’uomo!

‘Un disegno criminale’ lo hanno definito i politici di casa nostra da D’Alfonso a Di Pangrazio passando per la senatrice Pezzopane e perfino il prefetto Frattasi.

In chiusura dell’articolo compaiono alcune foto raccapriccianti di animali arsi vivi durante il rogo, delle quali ve ne riportiamo alcune:

Un nostro lettore ci fa notare che tali immagini non riguardano l’incendio divampato a Sulmona (L’Aquila) in questi giorni (Ansa) e che ha dato luogo a una vera e propria catastrofe ambientale (National Geographic) per la flora e la fauna delle montagne del Morrone e del parco nazionale della Majella.

Su National Geographic non negano i danni alla fauna del luogo, ma una ricerca a ritroso delle tristi immagini degli animali arsi vivi sono in realtà prelevate da una notizia pubblicata sul sito Francesca Lagatta il 18 agosto (circa 10 giorni fa) sul devastante incendio del comune di Tortora (Cosenza) (Cn24tv), dove un’intera mandria di mucche è stata travolta dalle fiamme in zona San Paolo.

Non è tutto. Le immagini riportate da Abruzzo Live riportano anche un cucciolo di lupo esanime:

Anche in questo caso la foto non riguarda gli incendi dell’Abruzzo, bensì è stata prelevata dalle notizie online su un caso di 5 cuccioli di lupo uccisi da un animale selvatico, come riportano Il MattinoIl Messaggero e il sito ufficiale del parco nazionale di Abruzzo e Molise il 28 luglio.

Per questo parliamo di acchiappaclick: pur riportando la reale tragedia degli incendi in Abruzzo, l’autore dell’articolo ha prelevato le foto agghiaccianti della morte di animali arsi vivi da altre notizie. In parte si è servito da una strage di mucche in Calabria, in secondo luogo da una mattanza di cuccioli di lupo da parte di un animale selvatico.

L'articolo ACCHIAPPACLICK La silenziosa mattanza degli animali selvatici uccisi dagli incendi ad alta quota, dai social immagini drammatiche sembra essere il primo su Bufale.net | Bufale - fake news - bufale facebook.


Bufale.net



DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social