Sabato, 21 Ottobre 2017

Bambole per pedofili: Il creatore sostiene di voler salvare i bambini

Dal 2013 la dogana australiana ha bloccato circa diciotto casse contenenti bambole anatomicamente corrette dalle sembianze realistiche di bambini. Il suo creatore, Shin Takagi, che si definisce egli stesso un pedofilo, sostiene che le sue bambole sono creazione artistiche che servono a salvare i bambini dalle insane pulsioni di chi come lui soffre di quest patologia.

 

 

 

«io sto aiutando le persone ad esprimere i loro desideri e le loro pulsioni, in un modo etico e del tutto legale. Anche i bambini correranno quindi meno rischi. Non vale la pena vivere, se si deve vivere con dei desideri repressi».

Un portavoce per il controllo delle frontiere, ha dichiarato: «Tutti i beni sequestrati possono essere distrutti ma soltanto al termine delle indagini e delle azioni legali eventualmente intraprese. In questo caso, la legge parla chiaro e tutte le bambole, se trovate vengono distrutte»

Ai sensi della legge doganale del 1901, infatti, le sanzioni per l'importazione di merci "intenzionalmente discutibili" prevedono la distruzione del materiale, una multa fino a 450.000$, la reclusione per 10 anni, o entrambe le cose.

La polizia di Frontiera che è impegnata ad individuare e cogliere materiale non consono, porterà in giudizio coloro che sono in possesso di tali bambole e che quindi cercando di introdurle nel territorio. Tutti gli esemplari che hanno provato a varcare il confine sono stati distrutti.

 

 

 

 

 

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social