Domenica, 20 Agosto 2017

Scusi, posso assaggiare i suoi figli?

Carrie Pernula, 38 anni di CHAMPLIN, Minnesota ha ammesso le sue colpe è stata lei a mandare tutti i biglietti anonimi ai suoi vicini di casa. "Cara Signora, Caro Signore. I vostri figli sembrano essere deliziosi, potrei assaggiarne un pezzetto?"

 

 

I genitori dei "deliziosi bambini", preoccupati, prima di rivolgersi alla polizia hanno pubblicato su Facebook le fotografie dei biglietti anonimi, sperando di ottenere informazioni utili a scovarne l'anonimo mittente. Il post su Facebook, tuttavia, non ha raggiunto i risultati sperati, anzi, hanno addirittura peggiorato le cose. Da quel momento, infatti, la famiglia ha cominciato a ricevere delle riviste indirizzate a "I vostri deliziosi figli". A quel punto, la famiglia vittima di quei messaggi si è rivolta alla Polizia. Dopo alcuni giorni di indagini, i detective sono arrivati all'identità della signora Pernula proprio grazie a quegli abbonamenti da lei sottoscritti. Interrogata sui fatti, Carrie ha ammesso le sue colpe. Era stata lei ad inviare i biglietti anonimi. «Era furiosa perché i bambini facevano chiasso e lasciavano le loro cose nel suo giardino» ha raccontato il capo della polizia di Champlin, «d'altra parte sono bambini, è normale che sia così».

Adesso Carrie Pernula rischia di essere incriminata del reato di stalking.

 

 

 

 

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social