Giovedì, 14 Dicembre 2017

Al primo appuntamento ... con una cacca nella borsa!

 

Se pensavate che schizzare con uno starnuto il votro commensale al primo appuntamento o prodursi in un sonoro rutto dopo cena fossero un pessimo inizio per una storia romantica, di certo non avete idea di quello che "misunderstood worm" ha raccontato sul suo profilo TWITTER. «Sono una persona tranquilla e sicura di me e quindi gli ho chiesto di poter usare il bagno, senza alcuna vergogna».

 

 

 

Con una serie consecutiva di post su Twitter, Misunderstood Worm, una procace e bella ragazza, (guardate il suo profilo Twitter per credere), racconta la sua (dis)avventura con quella che poteva essere la sua nuova fiamma: Il suo macellaio.

"Il Verme Incompreso" racconta quindi:

"Ieri sono andata ad un appuntamento con un uomo che ho incontrato in macelleria e che mi ha chiesto di vederci. Così sono andata a casa sua e, dato che sono una donna tranquilla e sicura di me, non ci ho trovato nulla di mane nell'usare il suo bagno ... per fare la cacca. È stato un grosso errore! Il suo bagno NON SCARICAVA!! E così, come si addice ad ogni persona calma e sicura di se ... sono andata in panico! Ho scaricato un migliaio di volte peggiorando solo la situazione. Cominciavo ad innervosirmi perché ormai ero chiusa in bagno da molto tempo. C'era un singolo pezzo di cacca nella tazza e così, mi è venuta una idea e d'impulso l'ho seguita. Ho preso la carta igienica ed ho raccolto la mia stessa pupù. Solo a quel punto mi sono accorta di non avere un piano, di non sapere cosa farne! Intanto il tempo passava, ero rimasta davvero troppo in quel bagno e così ho preso una nuova, terribile decisione. Ho fatto l'unica cosa che potevo: l'ho avvolta in molti strati di carta igienica e l'ho messa nella borsetta!! Poco dopo eravamo sul suo divano, ci baciavamo ed io pensavo a quella cacca che avevo nella borsa. Lui mi diceva «Sei Bellissima!» io rispondevo «Sei dolcissimo!» ma intanto pensavo a quella cacca che avevo nella borsa. Ho mandato un messaggio a mia sorella per chiedere un consiglio ma lei è stata solo in grado di suggerirmi di lanciarla dalla finestra. Qualche ora dopo anche lui è andato in bagno ed ho sentito il rumore dello scarico. Così ho pensato: - Forse lo ha aggiustato, forse no, ma devo provarci - e così sono tornata in bagno con la mia borsetta. Ho buttato l'involto nel gabinetto e questa volta, per grazia di Dio, ha funzionato! Mi sono liberata di quella cacca. L'incubo era finito. E questa è quanto. Ero con un uomo che mi diceva che ero la più bella donna che avesse mai incontrato e a pochi metri da noi c'era la mia borsa, con la cacca che avevo ripescato dal suo bagno."

 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social