Sabato, 16 Dicembre 2017

Denuncia la BMW per avergli causato un'erezione.

Denuncia la BMW per avergli causato un'erezione.

 

Nel 2012, Henry Wolf, un uomo di Sausalito, California, ha trascinato in tribunale la BMW e la Corbin-Pacific Inc., produttrice di sellini da motocilcetta. Hanry sostiene infatti che dopo aver guidato per due ore filate una moto BMW del 1993 ha sofferto di priapismo ed è stato costretto alle cure mediche in ospedale. 

 

 

Il priapismo è un'erezione persistente e anomala dei soli corpi cavernosi del pene, non accompagnata da desiderio sessuale o eccitazione e per risolvere il problema è necessaria una operazione chirurgica.  Secondo Henry Wolf, a scatenare la sua erezione molesta erano stati dei difetti di progettazione della moto BMW e del suo sellino prodotto dalla Corbin-Pacific Inc, che avrebbero prodotto troppe vibrazioni a carico dei suoi gioielli di famiglia. Giorni fa, il tribunale ha emesso la sua sentenza, spiegata in un fascicolo di quattordici pagine. La Corte ha rigettato l'istanza del Signor Wolf, ritenendola carente di fonti, riferimenti medici e collegamenti diretti tra l'utilizzo della moto e la patologia di cui ha sofferto. Il giudiche ha inoltre ordinato a Henry Wolf di pagare le spese processuali sostenute dalla difesa. 

Se la BMW ha evitato qualsiasi dichiarazione in merito, l'avvocato della Corbin-Pacific Inc. si è dichiarato felice della decisione della Corte, che ha messo fine ad una "seccatura che andava avanti dal 2012". 

L'avvocato che aveva inizialmente intrapreso la battaglia con Wolf, Vernon Lester Bradley, era stato radiato dall'albo nel 2013 per reati di appropriazione indebita. Vernon Lester Bradley, che era già nei suoi "settanta" non ha potuto assistere alla conclusione della sua battaglia, dato che è venuto a mancare lo scorso maggio.

 

 

Tags: , , ,

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social