Giovedì, 24 Agosto 2017

L'ISIS minaccia gli italiani sul sito della regione Abruzzo.

 

Giornali locali riportano la notizia che sedicenti hacker appartenenti all'ISIS sarebbero riusciti a modificare il sito web della regione abruzzo per lanciare una velata minaccia al popolo italiano. Naturalmente è tutto da verificare se gli autori siano effettivamente "Hacker dell'Isis" o se sia solo lo scherzo di qualche buontempone con la passione dell'informatica. Perché lasciare un messaggio proprio sulla pagina di una regione poco importante quale è l'Abruzzo?

 

 

 

Attualmente la pagina presa di mira dalla "Moroccan Islamic Union" mostra un asettico messaggio di "Sito in manutenzione" ma fino a poco fa era possibile osservare un messaggio scritto in un inglese approssimativo.

IRAQ IS THE CEMETERY OF ITALY.
HELLO TO THE DEATH THAT AWAITS YOU AT THE HANDS OF THE
MUJAHIDEEN IN IRAQ

 

Ossia, all'incirca. "L'IRAQ è (o sarà) la tomba (cimitero) dell'Italia. Salutate la morte che vi attende nelle mani dei Mujaideen in Iraq". 

Ma è davvero possibile che si tratti di una cellula dell'Isis? Si. È possibile. Compiendo una semplice ricerca su Google ci si imbatte in molti attacchi compiuti dalla Moroccan Islamic Union a siti web anche di miniore importanza, come ad esempio successo ad una scuola di firenze.

Il responsabile dell’ufficio Infrastrutture tecnologiche della Regione Abruzzo, Luciano Cococcia, ha provveduto a rimuovere la pagina incriminata e a sporgere denuncia presso la Polizia Postale de L'Aquila. 

 

 

 

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social