Lunedì, 20 Novembre 2017

Ricercatori trovano il "Mostro di Loch Ness"

 

Un Robot sottomarino, immerso nelle acque del lago Ness, ha scovato il famoso Mostro di Lochness, anche se, la scoperta non è quella che renderà felici i Fans accaniti di programmi quali "Mistero" e "Voyager". Quello che il robot ha scovato è soltanto un grosso pupazzo, situato a 230 metri di profondità, adagiato sul fondo del lago.  

 

 

Nel 1969, venne girato un film diretto da Billy Wilder "Vita privata di Sherlock Holmes", che vedeva protagonisti Robert Stephens, Colin Blakely e Christopher Lee. La forma e le proporzioni del modello erano proprio quelle che ci si sarebbe aspettati basandosi alle descrizioni del famoso Mostro. Le vicende del film, portano Sherlock Holmes ad indagare proprio al Loch Ness, ed è appunto per queste scene che venne preparato il modello. Il mostro, aveva inizialmente le caratteristiche gobbe sulla schieda, ma il regista si impuntò e volle eliminarle, ignorando il parere degli esperti che prevedevano che, senza di quelle, il modellino sarebbe stato instabile nell'acqua. La scelta si rivelò infelice ed il mostro posticcio affondò malamente. Il robot sottomarino autore del ritrovamento è "Moulin", di proprietà della compagnia norvegese Kongsberg Maritime, che è attualmente impegnata nella più dispendiosa ricerca del Mostro di Lochness mai tentata fino ad oggi. Moulin è equipaggiato con un sonar per scandagliare aree che non erano state possibili da raggiungere prima d'ora. Per rimpiazzare il modello andato perduto fu costruito un nuovo mostro, ma questa volta vennero realizzati soltanto la testa ed il collo e le scene vennero girate in una grossa vasca negli studios. 

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social