Sabato, 16 Dicembre 2017

Il mistero del Triangolo Delle Bermuda nasce da fonti inventate, nel 1974

Il "Triangolo delle Bermuda" è noto anche come "Il Triangolo del Diavolo" è un grande "triangolo geografico ideale" formato dalle isole di Bermuda, Portorico e dalla città di Fort Lauderdale, in Florida. Così battezzato per la prima volta dal magazine Argosy sarebbe un area pericolosissima per qualunque cosa o persona penetri al suo interno.

 

 

La leggenda ha il suo inizio ed il suo esempio più classico con la scomparsa nel 1944 di cinque aerei della marina militare statunitense, in volo di addestramento, partiti dalla base di Fort Lauderdale. Trent'anni dopo, nel 1974, un libro scritto da Charles Berlitz, The Bermida Triangle portò l'attenzione sul lato "misterioso" della vicenda stravolgendo gli eventi, esagerando nelle descrizioni degli accadimenti e aggiungendo spesso particolari del tutto inventati, quali ad esempio le conversazioni tra gli aerei e la base aerea di Fort Lauderdale. Si racconta di navi sparite nel nulla all'interno del Triangolo, ma spesse volte queste navi neanche esistono. Altre volte invece, navi che si dichiarano essere affondate in quell'area sono invece affondate da tutt'atra parte, anche nel Pacifico e nel Mediterraneo e per cause bel acclarate.

Il Triangolo delle Bermuda, oltre ad essere un area molto trafficata è anche soggetta spesso a violente tempeste e mare grosso, come del resto molte aree sparse per il mondo. Nessun motivo di scomodare forze sovrannaturali, insomma, a meno che non si vogliano vendere tonnellate di libri.

 

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social