Giovedì, 21 Settembre 2017

Donna adulta si sveglia ed ha di nuovo 15 anni. Un impressionante caso di AMNESIA.

Colpita da Amnesia dissociativa la trentaduenne Naomi Lewis torna in dietro di 17 anni. «Sono andata a dormire pensando agli esami scolastici di francese e mi sono risvegliata nel corpo di una donna, in una stanza che non conoscevo. È stato terrificante».

Diciassette anni di vita dimenticati, quando si è svegliata, i ricordi di Naomi erano tornati ai tempi della scuola, di quando dormiva sul letto a castello in stanza con sua sorella minore. L'Amnesia dissociativa si verifica in casi di forte stress o di eventi traumatizzanti e possono arrivare a "cancellare" ricordi di una vita intera. Spesso chi è colpito da questa amnesia non ne ha consapevolezza e comincia a rendersene conto solo se posti davanti a prove inequivocabili del loro passato.

«Mi sono svegliata ed ero vecchia. Non riuscivo a credere a quello che vedevo nello specchio. Ero spaventatissima per essermi svegliata in una stanza che non conoscevo, non avevo idea di come fossi finita a vivere a Manchester»

Svaniti anche i ricordi legati al figlio di 10 anni:

«Non ricordavo assolutamente di avere un figlio, ma quando l'ho visto, l'ho subito sentito mio. Ha lo stesso sorriso con le fossette tipico della mia famiglia»

La tecnologia era sbalorditiva:

«Ho visto mia sorella telefonare. Scorreva elenchi lunghissimi di numeri di telefono toccando lo schermo con un dito ed io mi chiedevo come diavolo potesse funzionare senza neanche un tasto da premere. Anche la Televisione a schermo piatto mi sembrava tecnologia aliena. In diciassette anni la tecnologia è davvero evoluta»

Ad aiutare Naomi sono stati i suoi diari ed i suoi famigliari: 

«Fortunatamente avevo un diario dove scrivevo. Naturalmente non lo ricordavo ed è stato emozionante leggere la mia vita. Ho potuto comprendere che non ho vissuto bei momenti, tra abusi ed alcolismo, ma ho capito anche di essere fortunata. Ho una famiglia che mi vuole bene e non so come avrei fatto senza di loro in questa situazione.»

Alla fine, di questa esperienza Naomi sa trovare anche aspetti positivi:

«Questa amnesia mi ha riportato ai miei quindici anni e alle passioni che avevo all'epoca. Sognavo di diventare una scrittrice e tornare a quei tempi ha riacceso in me quella voglia. Ho scritto un libro di questa esperienza. È il mio terzo libro, era da molto che non scrivevo»

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social