Domenica, 20 Agosto 2017

Luci Sismiche: talvolta strane luminosità precedono, accompagnano o si succedono ad un forte terremoto.

Non è raro leggere che un forte terremoto sia artificiale. Alcuni soggetti sostengono che alcuni terremoti possano essere causati volontariamente dall'uomo o addirittura dagli ufo, soprattutto quando qualche testimone sostiene di aver avvistato strane luci poco prima o durante un terremoto. Gli scienziati, tuttavia hanno trovato una spiegazione, ne fantascientifica, ne sovrannaturale del fenomeno delle così dette LUCI SISMICHE (o telluriche).

 

 


Causate da proprietà elettriche di alcune rocce in condizioni particolari, le luci sismiche possono essere «di diverse forme e colori», così come spiega il Friedemann Freund, un professore di fisica alla San Jose State University e ricercatore presso la Ames Research Center della NASA.

Le forme più comuni di luci sismiche comprendono, secondo Freund «fiamme bluastre che sembrano provenire dalla terra all'altezza delle caviglie, sfere di luce chiamate fulmini globulari che galleggiano in aria per decine di secondi o addirittura minuti e lampi veloci di luce brillante che assomigliano a fulmini, tranne per il fatto che questi che escono dal terreno e che si possono allungare fino anche a 200 metri.

Negli ultimi anni, sono state formulate diverse teorie su come si formino le luci sismiche. Si è ipotizzata una possibile perturbazione del campo magnetico terrestre provocato da stress tettonico e il cosiddetto effetto piezoelettrico, in cui rocce di quarzo producono tensioni elettriche se compresse in un certo modo. La piezoelettricità  è la proprietà di alcuni materiali cristallini di polarizzarsi e generare una differenza di potenziale quando sono soggetti ad una deformazione meccanica (e di deformarsi in maniera elastica quando sono attraversati da corrente elettrica).

Ma Freund e colleghi sostengono invece che ciò che provoca le luci sismiche possa essere un processo elettrico completamente diverso.

«Quando la natura sottopone a stress alcune rocce, le cariche elettriche presenti in queste vengono attivate, come una batteria nella crosta terrestre» dice Freund. Si parla in particolare di rocce basaltiche e gabbriche, che hanno piccoli difetti nei loro cristalli. «Quando sono attraversate da un'onda sismica, è possibile che le cariche elettriche delle rocce stesse possano essere rilasciate».

In alcune zone, basalti e gabbri sono presenti in strutture verticali chiamate dighe, risultato del raffreddamento del magma lungo faglie verticali. Queste formazioni possono raggiungere una profondità di 97 chilometri nel sottosuolo. Sarebbero proprio queste dighe, secondo gli scienziati a poter incanalare cariche elettriche.

«Le cariche possono combinarsi tra di loro formare una sorta di stato simile al plasma, che può viaggiare a velocità molto elevate e scoppiare in superficie in scariche elettriche che generano colorati giochi di luce»

«Le condizioni perché si verifichi il fenomeno delle luci sismiche», spiega Freund «sono molto basse. Meno dello 0,5 per cento dei terremoti in tutto il mondo», il che spiega il motivo per cui i fenomeni sono relativamente rari. Tuttavia le Luci Sismiche sembrano essere più comuni in Italia, Grecia, Francia, Germania, Cina, e parti del Sud America, anche se sono state osservate anche in Giappone, Nord America e altrove.

Le luci possono verificarsi settimane prima o durante grandi terremoti e sono state osservate anche a distanze fino a 160 chilometri dalla zona epicentrale.

ll fenomeno è stato osservato e documentato durante il terremoto dell'Aquila del 2009, con fenomeni luminosi iniziati nove mesi prima della scossa principale e proseguiti per 5 mesi dopo l'accadere del sisma. Pochi secondi prima devastante terremoto de L'Aquila, nel 2009, testimoni affermano di aver visto una fiamma di luce tremolante di una decina di centimetri brillare sopra al ciottolo di una strada. 

Il 12 novembre del 1988, persone hanno segnalato un globo luminoso viola-rosa lungo il fiume San Lorenzo in Quebec, 11 giorni prima di un potente terremoto mentre un debole arcobaleno di luce sarebbe stato visto prima del grande terremoto 1906 a San Francisco. 

 

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social