Domenica, 20 Agosto 2017

Nato con la coda, perde il suo status di Divinità dopo operazione chirurgica per rimuoverla.

Arshid Ali Khan Indiano è nato con una strana e vistosa appendice sulla schiena simile ad una coda tanto da essere adorato dalla popolazione come fosse una Deità. Nell'induismo, infatti la figura di Hanuman, anche noto come Anjaneya, è una delle più importanti del poema epico indiano Ramayana Hanuman è un vanara (spirito dall'aspetto di scimmia) che aiutò il Signore Rama (avatar di Viṣṇu) a liberare la sua consorte, Sita, dal re rakshasa Ravana.

 

 

Nel suo villaggio era subito stato adottato come la reincarnazione del Dio Hanuman e Arshid ha passato la sua vita ad essere adorato, ricevendo doni ed offerte in cambio della sua benedizione. Purtroppo però, quell'appendice, se da un lato portava danaro e popolarità al giovane quattordicenne, ne implicava una corretta deabulazione. I medici dell'ospedale di Punjab hanno previsto che la "coda" stava causando difetti nella postura e un progressivo disallineamento degli arti inferiori. Per evitare aggravamenti futuri e per donare al ragazzino la possibilità di muoversi e giocare come tutti gli altri coetanei, i dottori hanno deciso di rimuovere la coda ad Arshid gratis con un'operazione chirurgica durata ben sette ore. 

A operazione conclusa il nonno di Arshid ringrazia l'equipe medica: «Sono molto riconoscente ai dottori per aver liberato mio nipote da quella coda. Ora potrà finalmente condurre una vita normale come tutti i suoi coetanei».

Quando nel 2001 Arshid nacque con una coda lunga 10cm circa, molti dottori suggerirono un operazione per rimuoverla, ma le pressioni della locale comunità rurale convinsero i parenti a rimandare, riconducendo il bambino al Dio Hanuman.

Dopo essere rimasto orfano di padre e abbandonato dalla madre Arshid è passato sotto la tutela dei suoi nonni: «Il villaggio è molto piccolo, non abbiamo una cultura elevata, non sapevamo davvero a chi rivolgerci per risolvere il problema. Poi un amico di fiducia ci ha messo in contatto con i medici dell'ospedale di Punjab ed ora il problema è finalmente risolto». Al termine dell'operazione il Dottor Dr Pathak ha dichiarato che l'operazione ha avuto un esito perfetto: «L'operazione per rimuovere l'appendice dalla colonna vertebrale è perfettamente riuscita. Sfortunatamente però non si è potuto fare niente per la sindrome del piede equino si cui Arshid soffre. Ad ogni modo, ora è un ragazzino come tutti gli altri ed in futuro potrà provvedere al sostentamento suo e della sua famiglia.»

Ora Arshid è contento e guarda al futuro con ottimismo: «Finalmente la gente smetterà di chiamarmi Dio. Io non sono un Dio, sono un semplice ragazzino. In futuro mi piacerebbe diventare insegnante di musica. Da oggi in poi non sarò più costretto a recarmi ad ogni festival Indù, come accadeva prima».

La "coda" di Arshid è in reatlà un raro difetto genetico. L'appendice fa una breve apparizione intorno al trentunesimo-trentacinquesimo giorno di gestazione per poi scomparire rapidamente, cosa che non è avvenuta in questo particolare caso.

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social