Domenica, 20 Agosto 2017

Studentessa contrae la Febbre Tifoide per soldi.

 

Sian Rogers 22 anni, ha donato se stessa alla scienza contraendo una malattia potenzialmente letale dietro un compenso di circa 3.400€ necessarie per acquistare una nuova autovettura. Tutti i giorni Sian deve recarsi in taxi all'ospedale per tenere sotto controllo la sua febbre tifoide.

 

 

Non è la prima volta che Sian, studentessa al terzo anno di Giurisprudenza, si fa iniettare qualcosa in corpo per ricavarne del profitto. Le era già successo, infatti, di volare fino in Florida solo per farsi infettare dalla "banalissima" EBOLA. Adesso è invece il turno della salmonella Typhi, con l'intento dei medici di testare un nuovo vaccino e con il suo di raggranellare moneta extra. Questo tipo di vaccino per la Febbre Tifoide non può essere somministrato ai bambini e funziona soltanto nel 60% dei casi adulti. I medici hanno bisogno di testare il prodotto, Sian ha bisogno di danaro per la sua nuova quattroruote ed ecco che l'affare è fatto. Sian ha dapprima ingerito un bicchiere con dell'acqua e bicarbonato di soda, poi uno con in batterio. 

«Quando ho ingerito il secondo bicchiere mi hanno fatto indossare guanti ed occhiali protettivi», racconta la studentessa.

Durante la prima settimana dopo aver ingerito il batterio, Sian se l'è cavata abbastanza bene, ma nella seconda è stata costretta al letto. «Il lunedì successivo all'inoculazione mi sentivo solo un po' intontita. Ho dato la colpa alla giornata pesante e al fatto che mi avevano prelevato un bel po' di sangue. Martedì ero a pezzi, avevo febbre e nausea. Nonostante questo ho dovuto tenere il mio diario on-line dove descrivevo ai medici tutto ciò che sentivo».

Il test durerà per un anno intero. «Ma il peggio è passato», conclude Sian. «I medici dicono che servirà a sradicare definivamente il Tifo dalla faccia della terra ed io sento che il merito di questo avvenimento, quando arriverà, sarà un po' anche mio»

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social