Mercoledì, 23 Agosto 2017

Coppia nei guai: Fanno sesso in pubblico, davanti ai loro figli.

Una donna in stato di gravidanza e suo marito, sono stati messi al bando dalla città di Londra per due mesi per aver praticato sesso orale al Westfield Shopping Centre, sotto gli occhi dei passanti e dei loro figlioletti.

 

 

Akeela Ali, 25 anni, e suo marito husband Fahad Bilal, originari di Newport nel Galles del Sud, erano a Londra, presso il centro commerciale Westfield Shopping Centre con i loro due figli di tre cinque anni. Mentre la coppia era seduta sui sofà accanto agli ascensori, i bambini scorazzavano liberi nell'androne. Così, una carezza tira l'altra e la coppia di sposi, non troppo novelli, ha cominciato da principio a baciarsi, per poi passare a pratiche decisamente più hot e fuori luogo come il sesso orale.

Nelle registrazioni delle telecamere di sorveglianza si possono vedere i due compiere "atti impuri" non solo davanti agli avventori del centro commerciale, ma anche davanti ai loro figli che hanno cercato più volte di fermarli, senza riuscirci. 

Alla fine, come se nulla fosse, lei ha sputato in un fazzolettino e lo ha gettato nel cestino dei rifiuti.

Naturalmente il caso è arrivato in tribunale, dove il Giudice Arlene De Silva ha ricevuto marito e moglie separatamente, dato che i due dovevano darsi il cambio fuori dall'aula per badare ai figli. Akeela ha detto al giudice di provare molta vergogna per il suo gesto e che probabilmente la colpa era da attribuirsi ai suoi ormoni impazziti per la gravidanza. Fahad si è invece difeso sostenendo che non si era reso conto di essersi spinto tanto oltre, che tutto era cominciato con baci e «una cosa tira l'altra e si sa dove si va a finire».

Arlene Da Silva ha bandito la famiglia hot da Londra per due mesi. Una sentenza morbida tuttosommato.

«Lei si dice pentita ed imbarazzata per quello che ha fatto», spiega il Giudica De Silva, «ma era consapevole del fatto che uno dei suoi figlie era addirittura seduto vicino al padre mentre lei si dava da fare. Il signor Bilal si è dichiarato troppo occupato per rendersi conto di quanto stava accadendo, ma io non credo che fosse così tanto occupato da non sapere di trovarsi in un luogo pubblico. La mia condanna è stata morbida perché tuttosommato nessuno in particolare è stato traumatizzato dal loro comportamento. Rimane il fatto che sono due adulti e dovrebbero sapere come comportarsi». 

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social