Lunedì, 23 Ottobre 2017

Facebook consiglia ai suoi dipendenti di usare dispositivi ANDROID anziché APPLE

Secondo i Magazines OnLine WIRED e IBTimesCHRIS COX, a capo del dipartimento di ricerca e svilupo di Facebook avrebbe consigliato caldamente al proprio team di abbandonare i dispositivi di casa Apple e di preferire invece quelli con sistema operativo Android.

 

 

 

 

Le motivazioni di questa richiesta non avrebbero nulla di discriminatorio nei confronti della mela morsicata. La compagnia di Zuckenberg è interessata ai nuovi mercati, rappresentati da paesi emergenti, come ad esempio l'India. Secondo Cox, in questi paesi la gente preferisce un dispositivo meno costoso rispetto a quelli della Apple ed è quindi necessario che il suo team sia ancora più preparato a risolvere eventuali BUG su dispositivi Android, dato che in genere, gli impiegati della Silicon Valley, tendono a preferire un Iphone ad un Android.

Sempre a riguardo, Facebook ha introdotto il "MARTEDÌ 2G" nei quali i propri impiegati saranno costretti a navigare dai loro dispositivi a velocità anacronistiche ed estremamente ridotte. Il motivo? Il solito. Il Team deve essere pronto e preparato a comprendere le difficoltà che hanno gli utenti di paese emergenti, nei quali la velocità di collegamento è ancora a di pochi Kb al secondo. 

Con un opetazione filantropica, in fine, Facebook si sta mobilitando per garantire un accesso gratuito in tutti quei paesi del mondo che non hanno ancora una ricchezza sufficiente a garantire reti cellulari che supportino internet. Ma come spiega Zuckenberg stesso "non si tratta solo di filantropia", in quanto Facebook ha interesse affinché molte più persone vengano raggiunte da materiale pubblicitario veicolato dal social, ed anche per questo si stanno studiando delle pubblicità video che richiedano scarsissime risorse e possano essere visualizzati anche su dispositivi lenti e datati.

 

 

 

Ti Potrebbero Interessare ...

DI TENDENZA:

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social