Giovedì, 24 Agosto 2017

È arrivato il primo altoparlante vaginale

È arrivato il primo altoparlante vaginale

 

Si chiama "BabyPod" ed è un dispositivo da inserire nella vagina per far ascoltare musica al bambino in gestazione. Secondo i suoi ideatori, Babypod, riuscirebbe a stimolare la vocalizzazione del bebè ancor prima della nascita. «I neonati imparano a parlare in risposta agli stimoli sonori che ricevono, soprattutto se sono melodici. Babypod è un dispositivo che li stimola a suon di musica ancor prima di venire al mondo».

 

 

Una Ricerca Condotta Dalla Dottoressa Marisa Lòpez-Teijòn, dell'istituto Marquès di Barcellona, ha rivelato che il bambino comincia ad ascoltare i suoni che lo circondano sin dalla sedicesima settimana.  Alcuni di questi suoni provengono dall'interno della madre (battito cardiaco, respirazione, voce, ecc.), altri dall'esterno e dalle attività che questa svolge. Tuttavia, ascoltare suoni esterni attraverso il ventre o attraverso la vagina è differente.  I suoni del mondo, infatti, arrivano al bambino a circa 30 decibel, volume che equivale a un sussurro.

«Per di più, i suoni sono molto ripetitivi, il bambino vi si abitua velocemente e ciò non gli impedisce di dormire», spiega la dottoressa Marquès.  «I suoni arrivano quindi molto distorti e attutiti. Ciò significa che il bebè non sente i suoni esterni e la voce di sua madre esattamente come questi vengono emessi.

Usando il canale vaginale, invece, essendo questo uno spazio chiuso, i suoni non si disperdono nell'ambiente. Inoltre, gli strati di tessuti molli che separano il bebè dalla sorgente sonora sono meno spessi. Inserendo nella vagina un altoparlante si elimina la barriera costituita dalla parete addominale, per cui il bebè può sentire i suoni quasi con la stessa intensità e chiarezza con cui vengono emessi.

 

Tags: , ,

psfooter

PareStrano.it raccoglie le notizie più strane ed incredibili da tutto il mondo. Seleziona e racconta i fatti accaduti senza naturalmente investigare sul posto.

Seguici Sui Social