Cronache dal MondoSocial Networks

“La magistratura rossa, eversiva e corrotta voleva far fuori l’ex ministro Salvini per via giudiziaria”.

Sta avendo discreto successo su Facebook un post della pagina Rassegne Italia che attacca il Presidente Mattarella per non aver preso le difese di Matteo Salvini dagli attacchi (stando al giornale “La Verità”) del Giudice Luca Palamara.

L’antefatto

In una chat privata, entrata in possesso de “La Verità” il giudice Palamara diceva dell’Ex Ministro Salvini che:

«Salvini ha ragione sull’immigrazione, ma dobbiamo attaccarlo. Salvini sull’immigrazione ha la gente con sé dobbiamo fermarlo. Salvini è una merda»

Le scuse del Giudice non sono sufficienti per Salvini

Le scuse del Giudice Palamara non hanno tardato ad arrivare:

«Sono profondamente rammaricato dalle frasi da me espresse e che evidentemente non corrispondono al reale contenuto del mio pensiero, come potranno testimoniare ulteriori conversazioni presenti nel mio telefono. Nutro il più profondo rispetto istituzionale al senatore Salvini»

Ma Salvini, come tutti i suoi sostenitori non sono soddisfatti di questa ritrattazione. Il Leader Della Lega, dunque scrive a Mattarella per chiedergli un giusto processo nella vicenda che lo vede imputato per sequestro di persona nei confronti della ONG Open Arms.

«Mi appello al Suo ruolo istituzionale, quale Presidente della Repubblica e del Csm, affinchè mi venga garantito, come deve essere garantito a tutti i cittadini, il diritto ad un processo giusto, davanti a un giudice terzo e imparziale»

Scrive Salvini in una lettera inviata al capo dello Stato.

L’accusa di “Rassegna Italia”

La pagina Rassegna Italia, dunque, denuncia un certo disinteresse a riguardo di questa grave vicenda, soprattutto da quelle cariche istituzionali che dovrebbero battersi per l’imparzialità.

Nel post si può leggere a caratteri cubitali, tutto maiuscolo:

La magistratura rossa eversiva e corrotta voleva far fuori l’ex ministro Salvini per via giudiziaria, con la complicità dei giornalisti di sinistra servi di regime e venduti.

Il silenzio colpevole di Mattarella.

In realtà, il Presidente Mattarella non è rimasto affatto zitto. Dopo aver ricevuto la lettera del Senatore leghista, Mattarella ha avuto una telefonata con Salvini.

La notizia è anche (relativamente) vecchia ed è stata battuta dall’ANSA. A raccontarla è stato lo stesso Leader Leghista.

 «Ringrazio il Presidente per la disponibilità e per l’impegno a favorire un’interlocuzione tra il governo e l’opposizione. Per creare quel clima giusto di una vera collaborazione per il bene del paese e uscire insieme dall’emergenza»

Potrebbe Interessarti ...

Back to top button