Una delle guerre più lunghe della storia non ha visto neanche una goccia di sangue versato e nessun singolo colpo esploso da nessuna delle parti in guerra. Quella tra i Paesi Bassi e le Isole di Scilly è stata soltanto una “guerra teorica” anche se durata ben trecentotrentacinque anni.

Le Isole Scilly in Cornovaglia (Regno Unito)

Le Isole di Scilly sono un piccolo arcipelago al largo della penisola della Cornovaglia d’Inghilterra. Durante la Seconda guerra civile inglese (1648-1649), quando la Gran Bretagna era agitata da lotte intestine tra i sostenitori del Parlamento e sostenitori del Re, la Gran Bretagna perse il controllo di queste isole. Approfittando della guerra civile, le isole iniziarono ad ospitare navi pirata. Le navi pirata erano solite lanciare attacchi alle navi mercantili olandesi, che in quel periodo costituivano un perno importante nell’economia dell’Olanda. Nel 1651, i Paesi Bassi dichiararono guerra alle Isole disponendo una flotta di 28 navi da guerra nei pressi delle isole Scilly Isole con l’intento di occupare i porti occupati dai pirati.

Ad ogni modo, prima che anche un solo colpo di cannone venisse esploso, il governo britannico riprese il controllo delle isole e promise di risolvere la crisi dei pirati. Soddisfatta, la Marina Olandese ha richiamato la sua flotta, ma, i politici olandesi non hanno mai dichiarato ufficialmente la pace, anche perché la situazione era bizzarra. Si era dichiarato guerra ad una piccola parte di una nazione che in quel periodo era fuori controllo. Fatto sta che nel 1985, Roy Duncan, storico e presidente delle Isole di Scilly ha scritto all’ambasciata olandese a Londra affermando che le isole, sono a tutti gli effetti ancora in guerra con i Paesi Bassi, poiché nessun trattato di pace è stato firmato dopo la dichiarazione di guerra.

L’Olanda in guerra con … un arcipelago.

Nel 1986, l’allora ambasciatore olandese Jonkheer Rein Huydecoper, visitò le isole e firmò un trattato di pace. La pace fu ufficialmente sancita il 17 aprile 1986, ben 335 anni dopo la dichiarazione di guerra. «Dev’essere stato un incubo vivere tutti questi anni sapendo che avremmo potuto attaccare da un momento all’altro» ha scherzato Jonkheer Rein Huydecoper al momento della firma del trattato di pace.

QUANTO È VERA QUESTA STORIA? Abbastanza vera anche se c’è da fare qualche precisazione. Pur essendo “in mano ai ribelli” le isole Scilly facevano comunque parte di una nazione e quindi l’Olanda non avrebbe potuto dichiarare guerra solo ad una parte di questa. Nessuna dichiarazione di guerra ufficiale, dunque nessuna dichiarazione di pace ufficiale. Lo schieramento di navi da guerra a largo delle isole Scilly fu solo una dimostrazione “di forza” nei confronti dei pirati che assalivano le navi olandesi, spalleggiati dai ribelli abitanti delle isole.