Le Domande di PareStrano

Accise: Cosa fa costare così tanto la benzina in Italia? E nel resto d’Europa?

Anche se “Accisa” potrebbe sembrare il passato remoto di Uccisa in qualche dialetto dell’Italia centro-meridionale, non è così. La parola “accisa” è semplicemente un modo desueto per dire “imposta”, o per essere più precisi.

ACCISA:
Imposta indiretta applicata sulla fabbricazione o sulla vendita di particolari categorie di beni (per es., gli spiriti, gli zuccheri e i prodotti petroliferi) in base alla quantità e non al valore.

Quanto mi costi?

In realtà, per ogni litro di benzina (o di diesel) che infiliamo nel serbatoio della nostra automobile, paghiamo delle imposte non direttamente legate al costo del prodotto o ai costi per la sua produzione. Il prezzo del carburante è infatti composto da tre fattori:

  1. Il prezzo netto del combustibile (incluso anche il guadagno dei gestori della pompa)
  2. Le accise
  3. L’Imposta sul Valore Aggiunto: l’Iva.

Le accise sono state introdotte dai vari governi nei periodi storici andandosi a sommare l’una all’altra arrivando a costituire più di un terzo del costo complessivo.

Quali sono queste “accise” ?

Le accise, sono attualmente 17. Ah, si. A queste bisogna aggiungere la tassa sulla fabbricazione dei carburanti. Il totale finale sarà di circa 0,73€ per litro di carburante.

Ecco cosa state finanziando quando andate a fare rifornimento:

  1. 0,000981 euro: finanziamento per la guerra d’Etiopia (1935-1936)
  2. 0,00723 euro: finanziamento della crisi di Suez (1956)
  3. 0,00516 euro: ricostruzione dopo il disastro del Vajont (1963)
  4. 0,00516 euro: ricostruzione dopo l’alluvione di Firenze (1966)
  5. 0,00516 euro: ricostruzione dopo il terremoto del Belice (1968)
  6. 0,0511 euro: ricostruzione dopo il terremoto del Friuli (1976)
  7. 0,0387 euro: ricostruzione dopo il terremoto dell’Irpinia (1980)
  8. 0,106 euro: finanziamento per la guerra del Libano (1983)
  9. 0,0114 euro: finanziamento per la missione in Bosnia (1996)
  10. 0,02 euro: rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri (2004)
  11. 0,005 euro: acquisto di autobus ecologici (2005)
  12. 0,0051 euro: terremoto dell’Aquila (2009)
  13. da 0,0071 a 0,0055 euro: finanziamento alla cultura (2011)
  14. 0,04 euro: emergenza immigrati dopo la crisi libica (2011)
  15. 0,0089 euro: alluvione in Liguria e Toscana (2011)
  16. 0,082 euro (0,113 sul diesel): decreto “Salva Italia” (2011)
  17. 0,02 euro: terremoto in Emilia (2012)

La situazione delle tasse sul carburante in Europa

Ma come se la passano gli altri stati europei per quanto riguarda le accise?

Per facilitare e incoraggiare il commercio transfrontaliero e per prevenire significative speculazioni sulla concorrenza, l’Unione europea impone ai paesi dell’UE di applicare un’accisa minima di 0,36 EURO al litro. Tra i vari paesi, soltanto la Bulgaria ha optato per l’aliquota minima. Tutti gli altri paesi dell’Unione Europea hanno scelto di applicare accise più elevate.

Secondo la ricerca effettuata nel 2019 dal sito TAX FUNDATION, i Paesi Bassi hanno la più alta tassa sul gas nell’Unione Europea, a € 0,79 al litro. L’Italia, con i suoi 0,73 € per litro è seconda, seguita da Finlandia e Grecia, entrambe a € 0,70 al litro.

In basso nella classifica, solo la Bulgaria, rimane a 0,36 € al litro (1,61 dollari al gallone), a salire c’è l’Ungheria 0,38 € al litro e la Polonia con 0,39 € al litro.

Dato che tra un terzo e la metà delle nuove immatricolazioni di auto private in Unione Europea riguarda il DIESEL, molti consumatori europei sono soggetti ad accise differenti sul diesel rispetto alla benzina. L’UE stabilisce un’accisa minima leggermente inferiore (€ 0,33 al litro) per il Diesel.

Ventisei dei 28 paesi dell’UE applicano un’accisa inferiore sul gasolio rispetto alla benzina. Solo il Regno Unito e il Belgio applicano la stessa aliquota sui due tipi di carburante.

Benzina VS. Diesel

L’accisa media sulla benzina è di 0,56 € al litro, mentre per il diesel è di € 0,45.

Il primato dell’accisa più elevata per il diesel va al Regno Unito con i suoi a 0,65 € al litro. Poi ci siamo noi italiani (€ 0,62 al litro) e il Belgio (€ 0,60 al litro)

I paesi con le accise più basse sul diesel sono la Bulgaria, a 0,33 euro al litro e subito dopo Polonia e Lussemburgo, entrambi a 0,34 euro al litro.

Come se non bastasse, tutti questi prezzi sono IVA ESCLUSA.

Tasse Sulla BenzinaTasse Sul Diesel
Per LitroPosizionePer LitroPosizione
Austria€ 0.4820€ 0.4019
Belgio€ 0.6011€ 0.603
Bulgaria€ 0.3628€ 0.3328
Croazia€ 0.5216€ 0.4116
Cipro€ 0.4324€ 0.4019
Repubblica Ceca€ 0.5018€ 0.4215
Danimarca€ 0.6310€ 0.4314
Estonia€ 0.5613€ 0.497
Finlandia€ 0.703€ 0.535
Francia€ 0.685€ 0.594
Germania€ 0.656€ 0.4710
Greece (GR)€ 0.703€ 0.4116
Ungheria€ 0.3827€ 0.3524
Irlanda€ 0.5912€ 0.489
Italia€ 0.732€ 0.622
Lettonia€ 0.4820€ 0.3722
Lituania€ 0.4324€ 0.3524
Lussemburgo€ 0.4622€ 0.3426
Malta€ 0.5514€ 0.4710
Paesi Bassi€ 0.791€ 0.506
Polonia€ 0.3926€ 0.3426
Portogallo€ 0.649€ 0.497
Romania€ 0.4423€ 0.4116
Slovacchia€ 0.5117€ 0.3722
Slovenia€ 0.5514€ 0.4710
Spagna€ 0.5018€ 0.3821
Svezia€ 0.656€ 0.4613
Regno Unito€ 0.656€ 0.651
Media€ 0.56€ 0.45
Tags
Back to top button
Close