Fortnite

Attenzione alle frodi su Fortnite!

L’ossessione di tuo figlio per Fortnite, vi permetterà di cominciare a conoscere la terminologia. Tra i termini più ricorrenti di Fortnite c’è “V-Bucks”.

I V-Buck sono la valuta di gioco di Fortnite. I giocatori li usano per acquistare le divertenti “skin” (personaggi e abiti) ed “emote” (come quelle bislacche danze) di cui i bambini diranno che hanno assolutamente bisogno. Per la cronaca: non hai bisogno di V-Bucks per giocare a Fortnite, ma se vuoi averne… costano soldi veri! Inoltre, i truffatori online non mancano.

L’incredibile popolarità di Fortnite tra i bambini lo ha reso un bersaglio facile per gli artisti della truffa che cercano di fare soldi veri approfittando di sprovveduti. Un recente studio della società di sicurezza online ZeroFox ha scoperto più di 4.700 falsi siti Web di Fortnite e la società ha inviato più di 50.000 avvisi di sicurezza sulle truffe a tema Fortnite in un solo mese.

I bambini sono particolarmente vulnerabili alle richieste di fornire informazioni personali, inclusi nomi e indirizzi e-mail o anche numeri di carta di credito.

A Cosa Bisogna Prestare Attenzione?

Generatori V-Bucks.

I “generatori V-Bucks” sono una delle più grandi truffe online di Fortnite. Questi sono spesso siti Web che offrono agli utenti punti in cambio di click su annunci pubblicitari, con la promessa che questi punti potranno poi essere convertiti in V-Bucks. Ebbene, non solo questi V-Buck gratuiti non vengono mai accreditati, ma questi siti spesso cercano di raccogliere Nome Utente e password Fortnite delle persone che hanno partecipato ai loro sondaggi o ai loro “concorsi” per ricevere V-Buck gratuiti.

Domini falsi.

Simile ai generatori di V-Bucks, ci sono anche tonnellate di siti che offrono V-Bucks gratuiti o inducono le persone ad acquistare quelli falsi. Questi domini falsi imitano gli stili, i colori e i caratteri reali degli sviluppatori Epic Games e Fortnite per ingannare le persone. Questi siti raccolgono anche informazioni personali, ma spesso fanno direttamente prelievi una carta di credito o un conto bancario.

Truffe sui social media.

Una delle vie più popolari per la diffusione delle truffe sono i social media. Siti falsi e generatori di V-Bucks spesso incoraggiano le persone a condividere i loro collegamenti per ottenere più punti, il che aiuta a esporre la truffa a più persone. Inoltre, questi collegamenti spesso indirizzano gli utenti verso app e malware sospetti che possono anche carpire le informazioni personali di tuo figlio.

Truffe YouTube.

Simile alle truffe di condivisione dei link sui social media, ci sono tonnellate di video di YouTube che offrono V-Bucks gratuiti e altro ancora. Questi video (e account) falsi hanno milioni di visualizzazioni e inviano giocatori ad altri siti imprecisi.

False Applicazioni per Android

Dopo che la Epic Games ha preso la controversa decisione di non pubblicare il gioco sul Google Play Store di Android, i truffatori ne hanno approfittato sviluppando e pubblicando false App Fortnite. Progettate per assomigliare a Fortnite, sono in realtà veicolo di malware per “rubare” dati personali.

Alcuni consigli per non farsi truffare

Bisognerebbe mettere in guardia i propri figli ed “educarli” a non fidarsi troppo di quanto si legge online. In particolare bisognerebbe insegnare ai ragazzi ad essere cauti nel dare informazioni private. Chiedi ai bambini di farsi aiutare da te nel compilare moduli, partecipare ai quiz, registrarsi su qualche sito o app eccetera. Ai ragazzi più grandicelli puoi insegnare a riflettere attentamente sul perché un sito o un’app potrebbe desiderare dati personali e sensibili.

Fai acquisti solo da piattaforme ufficiali.

PlayStation, Xbox, il sito Web ufficiale di Epic Games e l’app Fortnite ufficiale sono gli unici posti dove acquistare V-Bucks. Qualunque altro metodo nasconde una truffa.
Ricontrolla l’indirizzo del sito prima di fare acquisti. Parla ai tuoi ragazzi delle truffe e di come alcuni siti o app siano molto simili a quelli ufficiali ma sono progettati per indurti a spendere o a carpire informazioni sensibili.

Potrebbe Interessarti ...

Back to top button