in

Coronavirus. Putin ha liberato leoni in strada?

Leoni Putin Russia Covid-19 Coronavius

Durante la pandemia del marzo 2020, istituita a causa del diffondersi del coronavirus, diverse nazioni e città in tutto il mondo hanno limitato la libertà di circolazione delle persone affinché fossero al riparo dal COVID-19 e ne impedissero l’ulteriore diffusione. Nonostante questi ordini, molta gente ha continuato radunarsi in strada e nei negozi ancora aperti. Come fare ad essere sicuri che la popolazione obbedisca all’ordine di restare in quarantena?

Secondo una voce su Internet, la Russia avrebbe risolto il problema liberando in strada 500 leoni.

Va da sé che il presidente russo Vladimir Putin non ha fatto nulla del genere.

L’immagine diffusa in rete è datata 2016 e mostra un leone avvistato in giro per le strade di Johannesburg, in Sudafrica.

Ecco cosa scriveva a proposito il NEW YORK POST

I residenti di Johannesburg sono rimasti sbigottiti nel vedere un leone (di nome Colombo) vagare nella giungla di cemento. Il grosso gatto stava vagando per le strade della città sudafricana dopo essere stato liberato da una società cinematografica locale che lo aveva preso in prestito da un vicino parco zoo. Secondo la Johannesburg Roads Agency, le riprese non erano state concesse ma la compagnia cinematografica ha girato comunque le scene senza aver ottenuto la chiusura di alcune strade.

Non è chiaro chi abbia creato la notizia falsa. Alcune versioni di questa immagine portavano la filigrana di Break Your Own News, un sito Web che consente agli utenti di generare i propri titoli per le proprie “notizie”.

Ad ogni modo, secondo BBC News, Putin non ha ancora annunciato alcun tipo di blocco o misure di protezione. Secondo il presidente russo, lo scoppio di COVID-19 è attualmente “sotto controllo” nel paese. La Russia non ha nessun bisogno di essere protetta da leoni … per ora!

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Cosa Accade Dopo La Morte

Cosa accade al nostro corpo dopo la morte?

Dopo Coronavirus Hantavirus Cina

Dopo il Coronavirus, dalla Cina arriva anche l’Hantavirus. Sarà vero?