Coronavirus Covid-19

Cosa è il Coronavirus?

Esistono molti ceppi del coronavirus. La maggior parte non è mortale e causa solo malattie come il comune raffreddore.

I coronavirusumani” (CoV) sono una grande famiglia di virus che possono causare una varietà di malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie gravi come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS-CoV) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV). L’Organizzazione mondiale della sanità afferma che questo famigerato coronavirus (nCoV) di cui tanto si parla in questi giorni è un nuovo ceppo che non era stato precedentemente identificato nell’uomo fino alla fine del 2019.

Il coronavirus umano è stato scoperto per la prima volta nel 1965 e prende il nome dalla sua forma a corona. I coronavirus sono zoonotici, ossia trasmissibili tra animali e persone. Il SARS-CoV è stato trasmesso agli umani dai gatti mentre la variante MERS-CoV pare sia stata trasmessa all’uomo da cammelli e dromedari.

Come si trasmette il CoronaVirus?

I coronavirus possono colpire tutte le fasce d’età ma la maggior parte di loro non è pericolosa. Spesso causano solo sintomi lievi come naso chiuso, tosse e mal di gola che possono essere trattati con farmaci da banco e riposo. Di solito, il coronavirus si diffonde come qualsiasi altro virus del raffreddore.

  • Colpi di tosse e starnuti
  • Stretto contatto personale, come toccare o stringere la mano a qualcuno che è malato
  • Maneggiando un oggetto infetto e toccandosi la bocca, il naso o gli occhi

Sebbene sia più facile raccogliere un coronavirus in autunno e in inverno, si può essere colpiti in qualsiasi momento dell’anno. Capita molto spesso di essere infettati da uno dei tanti coronavirus umani (229E, NL63, OC43 e HKU1) durante la vita di ognuno di noi.

Quali sono i sintomi dell’infezione da CoronaVirus?

  • Mal di testa
  • Naso che cola
  • Febbre
  • Tosse
  • Respiro corto
  • Mal di gola

I casi più gravi (molto più gravi) possono portare a polmonite, sindrome respiratoria acuta, insufficienza renale e persino morte.

Il nuovo CoronaVirus (nCOV)

Mentre quattro ceppi di coronavirus (229E, NL63, OC43 e HKU1) non sono in genere gravi, altri tre si sono rivelati mortali. Un focolaio di malattia causato da una nuova variante del coronavirus (chiamato nCoV) è stato segnalato per la prima volta nella città di Wuhan, nella provincia di Hubei, in Cina, all’inizio del gennaio 2020. Sono state accertate nella sola Cina migliaia di infezioni da nCoV e segnalate infezioni in diverse altre parti del mondo. I sintomi del nuovo coronavirus comprendono febbre, difficoltà respiratorie e polmonite e il virus si diffonde attraverso il contatto da persona a persona.

Il governo cinese stava adottando misure senza precedenti per frenare il virus mettendo in blocco quasi 60 milioni di persone e vietando i viaggi da e verso 15 città della provincia cinese di Hubei.

Sebbene sia stato riferito che il virus potrebbe aver avuto origine in un mercato alimentare a Wuhan, l’Organizzazione mondiale della sanità afferma che non si sa abbastanza sull’epidemiologia di questo ceppo di coronavirus per comprenderne appieno le caratteristiche e le sue origini.

Il periodo di incubazione del nuovo coronavirus è ancora sconosciuto. Tuttavia, i funzionari sanitari dell’OMS presumono che siano circa 14 giorni. Non si sa ancora se le persone sono contagiose già durante il periodo di incubazione.

Come proteggersi dal nuovo CoronaVirus?

  • Evitare il contatto con persone malate.
  • Tossire e starnutire in un fazzoletto di carta e gettare immediatamente i fazzoletti usati in una pattumiera “foderata”.
  • Indossare una maschera.
  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi.
  • Utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcol se il sapone e l’acqua non sono disponibili.
  • Non condividere oggetti domestici come tazze, forchette, asciugamani e biancheria da letto con qualcuno che ha il virus.

Gli altri CoronaVirus letali per l’uomo.

Gli altri due coronavirus mortali sono SARS e MERS. La sindrome respiratoria acuta grave (SARS) è causata un tipo di coronavirus che è stato segnalato per la prima volta in Asia nel febbraio 2003. Indagini dettagliate hanno scoperto che la SARS-CoV è stata trasmessa da particolari specie di civette all’uomo. A causa della sua natura contagiosa, la SARS è diventata un’epidemia mondiale, diffondendosi in 32 paesi e contagiando 8.459 persone. Molte delle persone che hanno contratto la SARS hanno sviluppato anche la polmonite e quasi 800 persone sono morte a causa della SARS.

La SARS generalmente si manifesta con febbre alta (superiore a 38 gradi) e porta a mal di testa e dolori muscolari. Altri sintomi includono diarrea e lievi problemi respiratori. Dopo circa una settimana, la maggior parte delle persone peggiora sviluppando tosse e infine polmonite. Come altri coronavirus, la SARS si diffonde attraverso il contatto da persona a persona.

La sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) è un tipo di coronavirus segnalato per la prima volta in Arabia Saudita nel 2012. Da allora si è diffuso in molti altri paesi. La maggior parte delle persone infette da MERS-CoV sviluppa gravi malattie respiratorie, con febbre, tosse e respiro corto.

I sintomi della MERS sono simili ad altri coronavirus e includono:

  • Febbre
  • Tosse
  • Respiro corto
  • Polmonite
  • Diarrea

La ricerca trovato che la MERS si diffonde attraverso il contatto da persona a persona ma che anche cammelli e dromedari possono essere fonte di trasmissione della MERS all’uomo. L’OMS ha ancora chiaro come il virus sia passato dagli animali agli umani, ma ceppi di MERS identici ai ceppi umani sono stati isolati dai cammelli in diversi paesi, tra cui Egitto, Oman, Qatar e Arabia Saudita.

Al momento non esiste un vaccino per MERS, ma gli scienziati stanno lavorando per crearne uno. Nel frattempo, i modi migliori per proteggerti dalla MERS sono:

  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone.
  • Usare un disinfettante per le mani a base di alcol se il sapone e l’acqua non sono disponibili.
  • Coprire naso e bocca con un fazzoletto quando si tossisce o i starnutisce.
  • Evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani non lavate.
  • Evitare il contatto personale, come baciare, condividere tazze o posate con persone malate.
  • Disinfetta le superfici e gli oggetti frequentemente toccati, come le maniglie delle porte.

Potrebbe Interessarti ...

Back to top button