in

Giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità

Vi è mai capitato, scorrendo tra i social, di vedere la pubblicità di un gioco che vi è così tanto piaciuto da averlo scaricato sul vostro cellulare? Soltanto dopo avete scoperto che in realtà le immagini ed il video che avevate visto nella pubblicità non c’entrano assolutamente nulla con il gioco che avete scaricato. Di certo ci sarete rimasti male e vi sarete chiesti perché certi giochi per cellulare non sono come nelle pubblicità. Magari eravati impazienti di installare un gioco, solo per scoprire che in realtà, alla fine, era basato sulla buona vecchia meccanica del famoso Candy Crush.

Falsi annunci di giochi per dispositivi mobili: perché gli inserzionisti li usano?

Non è possibile stabilire se sono stati loro i primi ad utilizzare annunci fuorvianti ma è certo che sia stata la Playrix a pagarne le conseguenze per primi. La Playrix, nota software house per dispositivi mobile, è stata la prima ad essere stata punita dall’ASA (Advertising Standards Authority) con la rimozione dei suoi “annunci fuorvianti“.

Per ovviare al problema, l’azienda videoludica ha però preferito modificare i loro giochi per adattarli agli annunci e non viceversa.

Homescapes

Homescapes è probabilmente uno dei giochi più famosi della Playrix ed è – guardacaso – anche uno dei più famosi per avere pubblicità ingannevole.

In questi annunci possiamo vedere Austin, il protagonista del gioco, impegnato in diverse situazioni pericolose. Compito del giocatore è salvarlo da queste e metterlo al sicuro. Per riuscire nello scopo, il videogiocatore dovrà tirare le giuste leve, trascinare elementi o scegliere l’azione che si reputa migliore per quella situazione descritta dalle immagini.

Nella schermata riprodotta qui in alto, Austin sta rischiando grosso di annegare nel suo stesso bagno. Il compito del giocatore è quello di fornire al protagonista lo strumento giusto tirando e spostando dei perni.

I giocatori delle pubblicità sono dei perfetti imbecilli

Sempre dalle immagini in alto, la giocatrice anziché far arrivare ad Austin un utile sturalavandini lascia cadere un martello. Errore stupido, vero? Si. Vero! Ma è proprio quello che l’ufficio marketing vuole: pensare che l’errore commesso nella pubblicità sia stupido.

Questo tipo di annunci, dove il giocatore sbaglia clamorosamente qualcosa di semplice vengono chiamati in gergo “Fail Ads”, pubblicità dell’errore. Si tratta di un modo assolutamente legittimo per pubblicizzare il prodotto ma la rappresentazione del gioco vero e proprio è decisamente fuorviante.

Il VERO Homescapes

In realtà, Homescapes è uno dei tanti, classici giochi dove bisogna allineare tre elementi uguali al quale sono stati aggiunte sottotrame – decorare casa – ed una storia come filo conduttore.

Le dinamiche di gioco che vedete nelle pubblicità, come ad esempio Austin intrappolato nel bagno, non sono parte integrante di Homescapes e sono state aggiunte soltanto successivamente per rendere le pubblicità, in un certo senso, veritiere.

Questi mini-giochi, prima dell’intervento dell’ASA non erano presenti e se c’erano, apparivano molto raramente. Adesso questi mini-giochi vengono proposti più di frequente e addirittura prima di iniziare il gioco vero e proprio. Con questo stratagemma Playrix ha risolto i suoi problemi legali.

Hero Wars

Hero Wars è gioco di ruolo con battaglie che si svolgono automaticamente. Le pubblicità di questo gioco, tuttavia, lo fanno sembrare le battaglie del gioco come una sorta di puzzle dove bisogna prendere le decisioni giuste o il solito meccanismo di estrazione del perno proprio come accadeva in Homescapes.

Gli annunci mostrano il protagonista Galahad impegnato a combattere mostri ragionando su semplici calcoli matematici (che il giocatore della pubblicità immancabilmente sbaglierà). In altri annunci si può vedere Galahad coin missione per salvare la sua principessa ed in effetti è proprio questo lo scopo del gioco ma come sopra, non rappresentano il vero gameplay.

Giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità: Un piccolo inganno

Per dare l’illusione che il gioco sia proprio come nelle pubblicità, la prima cosa che i giocatori vedono una volta lanciato il gioco è proprio quello che vedevano negli annunci. Si tratta però di una mera illusione e presto, il giocatore scoprirà che il gioco vero e proprio ha delle meccaniche completamente differenti.

Le meccaniche degli annunci appaiono solo come minigiochi nei livelli bonus. Sebbene questi minigiochi siano rari, tanto basta tecnicamente a rendere la pubblicità “non falsa”. Fatta la legge, trovato l’inganno!

Addirittura, alcune pubblicità di Hero Wars sconvolgono completamente la storia del gioco. Può capitare di vedere l’eroe del gioco che viene tradito dalla moglie, o di essere egli stesso il traditore, trasformando così il personaggio femminile nell’eroina della storia. Ovviamente, queste trame non hanno alcun legame con questo gioco di battaglia a tema fantasy.

Per spiegare questa scelta si può soltanto ipotizzare che gli sviluppatori stiano cercando di far scaricare il gioco, con vari espedienti, anche a chi non è appassionato del genere fantasy.

Lily’s Garden

Rieccoci al classico, solito, ridondante, pluri-clonato gioco del “mettine tre in fila”. Anche Lily’s Garden è spesso pubblicizzato sui social networks con annunci decisamente fuorvianti. Questi annunci fanno sembrare il gioco una specie di film interattivo ma una volta scaricato, si rivela tutt’altro. Come già detto non ci toccherà decidere il destino di Lily e del suo giardino ma avremo da preoccuparci di mettere tre figure uguali vicine tra di loro, sebbene vi sia una trama generale che si sviluppa superando livelli dopo livello.

Le pubblicità di Lily’s Garden sono piuttosto bizzarre 

Imbattendosi un una pubblicità di Lily’s Garden potremmo addirittura vedere la sfortunata protagonista beccare il suo ragazzo che flirta con la sua futura suocera (sua madre). A Lily piace anche sedere da sola, triste e sconsolata sulla lavatrice, stando alle pubblicità animate che girano in rete.

Le pubblicità di Lily’s Garden sono, molto probabilmente, pensate per attrarre pubblico che apprezza storie tristi o fatte di intrighi. Anche se il gioco vero ha una sua trama, non è poi così tragica come potrebbe sembrare dalle pubblicità.

Principali tipologie di pubblicità fuorvianti per un videogioco mobile

Fondamentalmente, una falsa pubblicità di giochi per dispositivi mobili mostrano contenuti non correlati al gioco che dovrebbero in realtà mostrare.

Per trovare schemi ricorrenti in queste pubblicità ingannevoli possono bastare anche i tre esempi sopra riportati. Ci sono infatti alcuni tipi di falsa pubblicità che sono molto più ricorrenti di altre.

Se analizzi gli esempi di annunci sopra riportati, potresti notare alcuni schemi ripetuti. Questo perché alcune forme di falsa pubblicità di giochi per dispositivi mobili sono più comuni di altre.

Tra i Giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità è facile imbattersi negli annunci che mostrano:

1. Rimuovi la Barra

Annunci del genere “Pin-Pulling” mostrano di solito un personaggio del gioco che deve essere salvato da alcune azioni del giocatore. Il personaggio è circondato da puntine mobili che bloccano qualche tipo di minaccia che incombe sul personaggio. È altrettanto facile che queste pericolose minacce siano acqua, rifiuti tossici, lava o mostri. In altri casi queste puntine mobili separano il protagonista da oggetti indispensabili come possono essere un’arma o uno strumento particolare. Successivamente, la rappresentazione di una mano sullo schermo (che dovrebbe essere quella del giocatore umano) tira una di queste puntine spillo per cercare di salvare l’eroe o di fornirgli il giusto strumento. In molti casi, questa mano virtuale fa la mossa sbagliata. Il meccanismo di estrazione dei perni è anche noto come “How to Loot” ed è stato originariamente progettato solo e soltanto per scopi pubblicitari, non come idea per giochi reali.

2. Trascina e Rilascia

Giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità

Gli annunci Trascina e Rilascia (Drag and Drop) mostrano personaggi in situazioni susseguenti che devono essere risolte. Ad esempi aggiustare una sedia rotta, far fronte ad una pioggia improvvisa o una fuggire da una prigione eludendo le telecamere di sicurezza.

Per superare queste situazioni problemi, il giocatore deve scegliere quale tra gli oggetti proposti utilizzare. Una volta scelto un oggetto, devono trascinarlo sul personaggio. Uno di questi è di solito completamente logico, mentre l’altro no.

In molti casi, il “finto giocatore” della pubblicità si comporta da vero idiota e seleziona l’elemento sbagliato. Ciò che si può leggere subito dopo sullo schermo è una sgritta gigante: “FAIL”.

3. Sopravvivere

Questo tipo di pubblicità ingannevole funziona in modo simile a quelli del tipo Drag And Drop con la principale differenza che qui, i personaggi si trovano in una situazione di estremo pericolo. In una pubblicità del tipo Surviving troveremo il protagonista a dover affrontare la sete nel deserto rovente o a dover sfuggire alle fiamme di un incendio, ad esempio.

Anche in questo caso, il compito del giocatore è salvare i personaggi facendo la scelta giusta tra gli oggetti proposti al momento. 

4. Annunci esagerati!

Alcune aziende preferiscono investire nella creazione di annunci piuttosto che per il gioco in sè.

A giudicare dalla pubblicità ci si trova di fronte ad un gioco per dispositivi mobili con una impressionante grafica 3D ma naturalmente, una volta scaricato, il gioco è molto più semplice.

Ma la forma grafica non è l’unica cosa ad essere esagerata. Qualche annuncio appare molto esagerato anche per quanto riguarda la trama e la narrazione, che da come sono presentate sembrano essere molto simili a film o serie televisive.

Lo scopo è sempre lo stesso: catturare l’attenzione della gente. Non capita di rado che alla fine le storie, le trame e gli intrecci pubblicizzati non hanno quasi mai nulla a che vedere con il gioco vero e proprio.

5. Solo l’1% ci riesce

Questo tipo di pubblicità fuorviante la si può trovare applicata per un molti tipi di giochi. Stiamo parlando di quegli annunci che vogliono “solo l’1% dei giocatori” arrivare a risolvere un puzzle. A quelli che annunciano che “il 99% fallirà” eccetera.

Alcune altre popolari frasi fuorvianti convincono i giocatori che il gioco è incredibilmente difficile . Ad esempio, “non ce la farai”, “non sarai in grado di salvare l’eroe” e “non provarci”.

Tutte queste didascalie sono messe appositamente per attirare l’attenzione e ovviamente non sono vere. Quando si tratta di provare la sfida proposta, questa sfida qualche volta non è nemmeno nel gioco vero e proprio. In linea di massima, però, il gioco mostrato nell’annuncio è davvero così, ma naturalmente è più semplice di quanto promesso.

6. Scopri La Tua Età

La meccanica è del tutto simile al tipo precedente ma cambia la premessa. Se prima la pubblicità di invogliava a scaricare il gioco per dimostrare di far parte di quell’1%, ora la lusinga è quella di darti meno anni di quelli che in realtà hai. Il giocatore vorrà dimostrare di avere una mente logica ed elastica in grado di ragionare proprio come quando eravamo più giovani. In questi casi abboccheranno all’amo principalmente quelle persona avanti con l’età che vogliono dimostrare a loro stessi che la professoressa aveva ragione quando lo etichettava come “intelligente ma svogliato”.

7. Annunci iper-sessualizzati

Alcuni inserzionisti utilizzano sfacciatamente allusioni sessuali nei loro annunci per indurre le persone a installare i loro giochi. Oltre che essere falsi questo tipo di annunci contiene altri tipi di problemi .

La stragrande maggioranza di questi annunci presenta donne eccessivamente sessualizzate ed oggettivate. Naturalmente tali annunci sono offensivi ed irrispettosi ma per fortuna questo lato sessuale non è poi presente nel gioco vero. Il fatto che la donna oggetto rimanga poi di fatto soltanto nella pubblicità e non nel gioco, tuttavia, non rende tale pratica meno fastidiosa o più sopportabile.

Perché si pubblicizzano giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità?

Mostrare annunci che presentano giochi per cellulare che non sono come nelle pubblicità serve fondamentalmente per aumentare i download. Questa pratica ha naturalmente anche i suoi contro. Qualunque gioco per cellulare che utilizza pubblicità falsa avrà nello store anche alcune recensioni negative proprio per questo motivo.

Questo però non basta a far smettere una Software House a produrre giochi per cellulare che poi non sono come nelle pubblicità.

Quelli indicati nella pagina seguente sono i motivi principali per cui gli annunci falsi di giochi per dispositivi mobili sono così popolari e ricorrenti.

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Uomo va a trovare SE STESSO al cimitero

Tiktok Lifehack Pandora

TikTok Lifehack: Pandora lancia l’allarme