Coronavirus Covid-19

Le “buone notizie” sul fronte coronavirus covid-19

Ecco qualche luce nell'oscurità del coronavirus covid-19

Mentre la coronavirus COVID-19 continua a diffondersi in tutto il mondo, mentre negozi e ristoranti vengono chiusi, alla gente viene chiesto di rimanere a casa e il mercato azionario crolla, qualche buona notizia rischiara di tanto in tanto il buio portato da questo nuovo virus.

La Cina ha chiuso il suo ultimo ospedale per il coronavirus. Non ci sono abbastanza tenerli aperti.

La Cina ha costruito diversi ospedali temporanei per prendersi cura delle persone malate da COVID-19. L’11 marzo, i giornalisti hanno riferito che questi ospedali sono stati chiusi e che la diffusione della malattia ha iniziato a rallentare. Il 19 marzo, la Cina ha riferito che non sono stati segnalati nuovi casi trasmessi localmente per la prima volta dall’inizio della pandemia.

Medici in India hanno trattato il coronavirus usando una combinazione di farmaci: Lopinavir, Retonovir, Oseltamivir insieme a clorofenamina.

The Economic Times ha riferito che la combinazione di due farmaci anti-HIV si è rivelata cruciale per il trattamento dei pazienti con coronavirus. Il ministero indiano per la sanità sanità ha modificato le sue linee guida per permettere l’uso di “combinazioni di farmaci anti-HIV Lopinavir e Ritonavir” a seconda della gravità dei casi. Non è del tutto chiaro quanto siano efficaci questi farmaci o se saranno implementati nel trattamento in tutto il mondo.

I ricercatori del Centro Medico Erasmus affermano di aver trovato un anticorpo contro il coronavirus.

Il quotidiano olandese NL Times ha riferito che “un team di dieci ricercatori scientifici del Centro medico Erasmus di Rotterdam e dell’Università di Utrecht” ha riferito di aver scoperto un “anticorpo in grado di respingere un’infezione dalla variante Covid-19 del coronavirus“. Questo potrebbe rivelarsi un grande passo nello sviluppo di un vaccino per il COVID-19.

Una nonnina cinese di 103 anni si è completamente ripresa da COVID-19 dopo essere stata curata per 6 giorni a Wuhan, in Cina.

L’indipendent in un articolo dell’11 marzo ha scritto che una donna di 103 anni di nome Zhang Guangfen ha contratto la malattia a Wuhan, in Cina. Guangfen è stata curataa per sei giorni in ospedale prima di essere dimessa. Il dottor Zeng Yulan ha detto ai giornalisti che la rapida guarigione della centenaria era probabilmente dovuta al fatto che non aveva problemi pregressi di salute.

Apple riapre tutti i 42 “Apple Store” negozi in Cina.

Sebbene un tempo la Cina fosse l’epicentro di questa pandemia, il paese è riuscito a gestire la situazione e ad oggi i casi di contagio continuano a diminuire. Il 13 marzo 2020, Apple ha annunciato che avrebbe riaperto tutti i 42 store in Cina.

Reuters ha scritto: “Apple sta riaprendo tutti e 42 i suoi store in Cina venerdì. A partire dal 13 marzo e più di un mese dopo che erano stati chiusi a seguito dell’epidemia di coronavirus”.

La Cleveland Clinic ha sviluppato un test per COVID-19 che fornisce risultati in poche ore.

Il 16 marzo, il MetroHealth Medical Center di Cleveland, Ohio, ha annunciato di poter testare campioni COVID-19 nel suo laboratorio e ottenere i risultati in sole due ore. Questi test, tuttavia, sono stati prodotti in pochi esemplari. Akram Boutros, CEO e presidente di MetroHealth, MD, FACHE, ha dichiarato: «Le forniture sono molto limitate e i test in questo momento devono essere riservati ai pazienti ospedalizzati che sono gravemente malati e a chi ha avuto contatti diretti con loro».

Buone notizie dalla Corea del Sud. Il numero di nuovi casi è in calo.

Science Magazine il 17 marzo ha scritto che la Corea del Sud sembra aver rallentato l’epidemia ed è passata dai 909 casi del 29 febbraio fino ai 74 del 17 marzo. Il risultato è stato ottenuto senza bloccare intere città o altre misure autoritarie che hanno aiutato la Cina a tenere sotto controllo la sua epidemia

Secondo la CNN, uno dei motivi del successo della Corea del Sud, è che l’epidemia si sarebbe verificata in una popolazione per lo più composta di donne relativamente giovani e non fumatori.

Gli scienziati in Israele probabilmente svilupperanno di un vaccino contro il coronavirus.

Haaertz ha riferito il 18 marzo che “scienziati dell’Istituto israeliano per la ricerca biologica” hanno compiuto un importante passo avanti e che potrebbero annunciare nei prossimi giorni di aver completato lo sviluppo di un vaccino.

Haaertz ha scritto: “Secondo alcune fonti mediche, gli scienziati hanno recentemente avuto una svolta significativa nella comprensione del meccanismo biologico e delle qualità del virus. Si lavora ad una migliore capacità diagnostica, alla produzione di anticorpi per coloro che hanno già il virus e allo sviluppo di un vaccino. Il processo di sviluppo richiede una serie di test ed esperimenti che possono durare molti mesi prima che la vaccinazione sia considerata efficace o sicura da usare”.

Alcuni scienziati canadesi stanno facendo progressi eccellenti nella ricerca Covid-19.

La Gazzetta di Montreal il 13 marzo ha riportato la notizia che un team scienziati sta facendo progressi nella ricerca COVID-19 avendo isolato una copia del coronavirus.

“Un team di ricercatori canadesi dell’Ontario ha isolato e coltivato copie del coronavirus, l’agente responsabile dello scoppio del COVID-19 che si è diffuso in tutto il mondo”, ha affermato la Gazette. “Il virus isolato aiuterà i ricercatori in Canada e in tutto il mondo a sviluppare test diagnostici, trattamenti e vaccini migliori e per ottenere una comprensione più completa della sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2).”

Una società biotecnologica di San Diego sta sviluppando un vaccino Covid-19 in collaborazione con la Duke University e la National University of Singapore.

Stando alla CBS, la società biotecnologica di San Diego Arcturus Therapeutics starebbe studiando un vaccino COVID-19. Nel suo laboratorio di Torrey Pine, la Arcturus Therapeutics sta lavorando con la Duke University e la National University of Singapore.

Il plasma di pazienti recentemente guariti da Covid-19 potrebbe essere usato per trattare altri infetti da Covid-19.

Il commissario della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti Stephen Hahn ha dichiarato che la FDA stava sperimentando un nuovo trattamento COVID-19 sfruttando il plasma di una persona che si è guarita dalla malattia.

In fine una notizia triste per noi italiani ma che potrebbe spiegare il gran numero di vittime che la nostra Patria conta ogni giorno. Da questo studio dobbiamo imparare a prendere le dovute precauzioni nelle nostre relazioni quotidiane, soprattutto se siamo vicini a persone anziane.

L’Italia è stata colpita così duramente perché ha la popolazione più anziana in Europa.

Secondo Wired “L’Italia è stata colpita in modo particolarmente duro dall’infezione. Il motivo per cui l’Italia soffre così tanto, scrivono i ricercatori dell’Università di Oxford, in un articolo sulla rivista Demographic Science, potrebbe essere duplice. Il paese ha la seconda popolazione più anziana della terra e i suoi giovani tendono a a frequentare più spesso gli anziani, come ad esempio i loro nonni. Questa ricerca demografica sarà fondamentale per affrontare la minaccia altrove, poiché un numero maggiore di paesi è alle prese con una pandemia mortale che è appena cominciata. È fondamentale apprendere di più su come il virus viene trasmesso all’interno delle famiglie e delle comunità”

Riassumendo …

Queste affermazioni sono affidabili perché supportate da fonti attendibili. Il numero di nuovi casi in Cina e Corea del Sud è diminuito dall’inizio della pandemia, tanto che la Cina ha chiuso i suoi ospedali temporanei. Molti pazienti sono guariti dalla malattia e diverse organizzazioni stanno lavorando ai vaccini per COVID-19. Tuttavia, ad oggi, queste “buone notizie” non dovrebbe essere presa come prova che questa pandemia stia volgendo al termine. Bisogna continuare seguire le indicazioni fornite dagli esperti e dal governo. È probabile che non vedremo un vaccino efficace fino alla metà del 2021.

SPECIALE CORONAVIRUS

Dopo la pandemia, in Cina, ci sono 21 MILIONI di cellulari “morti”.

Dopo la pandemia, in Cina, ci sono 21 MILIONI di cellulari “morti”.

Nella Cina del Dopo Covid, le compagnie di telefonia mobile hanno rivelato che 21 milioni di persone potrebbero essere morte di Covid-19. Una stima, insomma, molto, molto più alta di…

I disinfettanti per le mani a base di alcol NON possono prendere fuoco, senza una scintilla, se lasciati al sole

I disinfettanti per le mani a base di alcol NON possono prendere fuoco, senza una scintilla, se lasciati al sole

Possono i disinfettanti per le mani a base di alcol causare incendi se lasciati in auto, al sole? Se scaldati, questi igienizzanti, possono rilasciare vapori infiammabili, che possono quindi incendiarsi…

Abbiamo installato l’app IMMUNI. Ecco a cosa vi troverete di fronte

Abbiamo installato l’app IMMUNI. Ecco a cosa vi troverete di fronte

Che abbiate un sistema Android o iOs per scaricare la tanto chiacchierata App IMMUNI dovete fare affidamento al vostro STORE ufficiale (Apple AppStore o Google PlayStore). Scaricare ed installare l’applicazione…

Indossare la mascherina da soli in auto: perché si e perché no

Indossare la mascherina da soli in auto: perché si e perché no

Altro argomento che fa spesso capolino sui nostri social è la “presa in giro” nei confronti di quelli che indossano la mascherina guidando da soli. Davvero chi indossa la mascherina…

È pericoloso indossare la mascherina per molto tempo?

È pericoloso indossare la mascherina per molto tempo?

Ne avevamo già parlato qui, ma continua a circolare una voce secondo la quale un uso prolungato delle mascherine sia pericoloso e dannoso per la nostra salute. Addirittura un post…

Tags

Potrebbe Interessarti ...

Back to top button
Close