Pesce d'aprile

Le prime tracce del Pesce d’aprile

Nel 1561, un poeta fiammingo scrisse alcuni versetti comici su un nobile che manda avanti e indietro il suo servitore in commissioni ridicole in preparazione di una festa di nozze. Il titolo del poema si traduce approssimativamente in “Non indugiare nel giorno di lavoro / che è il primo di aprile”.

La prima menzione del primo di aprile in Gran Bretagna arriva invece nel 1686 quando il biografo John Aubrey descrisse il primo aprile come un “giorno santo dei folli”.

Il primo di aprile del 1698, molta gente arrivò alla Torre di Londra per assistere al “lavaggio dei leoni” (una cerimonia che non esiste). Lo scherzo riuscì così bene che in giorno seguente, un giornale locale dovette smentire la bufala sbeffeggiando chi era caduto vittima dello scherzo.