Le Domande di PareStranoPsicologia

Perché Alla Gente Piace Schiacciare i Brufoli?

Se pure doveste avere il coraggio di chiederlo, la maggior parte delle persone vi risponderà che si, schiacciare i brufoli è piacevole. Ci sono tanti canali YouTube di successo che hanno come tema principale proprio l’arte di far scoppiare i brufoli. Il più importante è senza dubbio quello della nota dermatologa Sandra Lee, meglio conosciuta in TV come Dr. Pimple Popper, Dottoressa Schiaccia Brufoli, il cui canale YouTube ha oltre 5 milioni di Followers. Alcuni definiscono l’atto di schiacciare i brufoli facendo fuoriuscire tutto ciò che c’è dentro, come una esperienza catartica.

Spesse volte siamo attratti ed affascinati da alcune cose non perché siano belle, ma proprio perché sono repellenti. Quello del disgusto è un istinto potente, poliedrico e spesso contraddittorio. Daniel Kelly, professore della Purdue University, e autore di “Yuck: The Nature and Moral Significance of Disgust” (Bleah: La natura ed il significato morale del disgusto) sostiene infatti che, le cose disgustose attraggono e catturano la nostra attenzione.

Ma c’è anche un lato piacevole nel far uscire il pus da un grosso brufolo sul proprio viso. La neuropsicologa con sede in Florida Rhonda Freeman afferma che le sensazioni positive associate allo schiacciare brufoli, in realtà iniziano ancora prima di mettersi all’opera. «Già prima di far scoppiare il brufolo, quando l’idea salta in testa, la dopamina entra in gioco. Questo neurotrasmettitore fa in modo che l’eccitazione per l’impresa si impenni» dice Freeman.

Una volta spuntato il brufolo, c’è spesso l’immediata sensazione di piacere. Ciò è probabilmente dovuto alla risposta edonica del così detto “Sistema della ricompensa”.

Ma quelli a cui piace i brufoli di altre persone che problemi hanno? Se pensi che siano pazzi, rassegnati, non lo sono. In realtà, questo impulso è antico quanto il mondo ed è comune nei primati.

«I primati sono creature molto sociali e il loro corpo rilascia ossitocina durante le loro attività di toelettatura. Anche noi scimmie evolute abbiamo lo stesso rilascio neurochimico tolettiamo a vicenda», afferma il dott. Freeman. «Da soli, scoppiare un brufolo è stimolante, soddisfa il desiderio (grazie alla dopamina) e provoca la sensazione di piacere una volta finito (oppioidi endogeni). Tuttavia, quando la faccenda coinvolge qualcun altro, entra in gioco anche la chimica del legame (ossitocina)».

Secondo lo psicoterapeuta Matt Traube, invece, l’atto di scoppiare brufoli può anche servire a soddisfare bisogni emotivi. «In momenti di stress, scoppiare un brufolo può dare sollievo temporaneo, ma non affronta i problemi di fondo. Invece di affrontare i problemi reali, il brufolo può essere una soluzione rapida che ti fa sentire come se stessi risolvendo una questione urgente e fonte di stress».

Il piacere che alcuni ottengono schiacciando brufoli può essere paragonato allo scoppio delle bolle degli imballaggi. Scoppiare quelle bolle di plastica aiuta a sciogliere la tensione muscolare, riducendo efficacemente lo stress. È stato anche dimostrato che facilita la calma e l’attenzione.

Tags

Potrebbe Interessarti ...

Back to top button