in

Perché non ci sono batterie di “Tipo B” ?

Esistono in commercio svariati tipologie di batterie: AA, AAA, D … ma non batterie di TIPO B. Le batterie di “Tipo A” dovevano essere le più piccole e le altre, salendo, ovviamente più grandi. Una “Tipo D” è quindi più grande di una “Tipo A”. La prima riclasificazione su questi standard avvenne negli anni 20 del 1900 quando un organizzazione chiamata NATIONAL STANDARDS INSTITUTE rinominò tutti i tipi di batterie secondo un ordine ALFABETICO (durante la prima guerra mondiale c’era una classificazione differente tra i vari stati, rendendo le cose molto confuse). A seconda delle dimensioni, che con il progresso andavano diminuendo sono state introdotte le “doppie lettere”. Insomma, le batterie di tipo B, ma anche A o F, di fatto esistono ma sono rare, se non introvabili per le esigenze quotidiane, di un utente medio o comunque perché non hanno avuto un buon riscontro commerciale. Una batteria di tipo B ad esempio, è grande 21,5 millimetri per 60 millimetri ed eroga 1.5 Volts con 8350 milliAmpere nella versione alcalina.

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Se un Jogger corre alla velocità del suono, potrà sentire il suo iPod?

Sei particolari che la Serie TV Chernobyl non ha raccontato