in

Perché si starnutisce quando fa freddo?

Naso che pizzica, Freddo e starnuti, ecco cosa collega tutte queste cose!

Perché si starnutisce quando fa freddo? Allergia al freddo

Comincia a fare freddo e con il freddo arrivano anche gli starnuti. Se anche tu ti sei chiesto qualche il perché si starnutisce quando fa freddo, o se per caso esista una qualche allergia al freddo, sappi che uno starnuto non è nient’altro che un rilascio esplosivo di aria attraverso il naso e la bocca. Uno starnuto è un processo neurologico che di solito inizia con la stimolazione fisica del nervo trigemino. Questo nervo e le sue ramificazioni sono responsabili della sensibilità nel viso e nelle aree circostanti del cranio. I rami del nervo trigemino che terminano nella pelle del viso sono sensibili alla stimolazione chimica, meccanica e tattile, comprese quindi le sensazioni di dolore e temperatura. Ramificazioni del nervo trigemino si estendono anche nel rivestimento delle cavità nasali.

Il Nervo Trigemino

Il freddo non è causa diretta

Non è l’aria fredda la diretta colpevole dei tuoi starnuti. Il effetti, l’innesco di uno starnuto è dovuto all’irritazione delle cavità nasali. Tuttavia, Il semplice fatto di avere freddo e quindi di avere brividi, o anche il semplice passare da una temperatura all’altra, può far irritare il nervo trigemino. Il risultato di questa irritazione sono appunto gli starnuti.

Etciù!

Alla fine gli impulsi del nervo trigemino convergono al “centro dello starnuto“, situato nel midollo laterale del cervello, e una volta raggiunta la soglia massima, vengono attivati i nervi che controllano l’inspirazione e l’espirazione esplosiva: lo starnuto! Lo starnuto è un riflesso protettivo non ancora completamente compreso e che espelle dal naso le sostanze mantenendo aperti i passaggi nasali.

Allergia al freddo?

Esiste in effetti una reazione avversa del nostro corpo al freddo, neanche troppo rara, che può provocare sintomi reazione allergica. Questa condizione è di solito chiamata orticaria da freddo (a volte anche allergia al freddo). Nelle persone che hanno questa allergia al freddo, le basse temperature provocano arrossamento, prurito, gonfiore e orticaria sulla pelle. Tutti questi sintomi derivano dal rilascio nel corpo di istamina.

L’istamina è un composto naturale che il corpo produce e che si trova in alcuni tipi di cellule. La maggior parte dell’istamina è contenuta all’interno di pacchetti in queste cellule e di solito non viene rilasciata nel corpo. Tuttavia, quando si sviluppa una risposta allergica, l’istamina può venire rilasciata. Tale rilascio può causare un’ampia varietà di sintomi, come prurito, lividi della pelle, congestione nasale e, in alcuni casi, persino shock anafilattico. Non c’è bisogno di specificare che in questi casi il famoso nervo trigemino ne risente.

Colpa del sole

Un’altra possibile fonte di starnuti potrebbe essere la luce del sole. Alcune persone hanno un riflesso innescato dalla luce solare che provoca starnuti o prurito agli occhi. Durante i mesi invernali, nei climi molto freddi, questo riflesso può essere amplificato dalla luce del sole riflessa dalla neve, con conseguente aumento dei sintomi. 

Maledetta Primavera

Durante la primavera e l’autunno, il polline all’aperto causa comunemente sintomi di allergia. Anche in inverno, però, si può essere esposti a sostanze che causano allergie (allergeni). Si tratta di sostanze che sono comunemente nelle nostre case e, poiché quando fa più freddo si tende a rimanere in casa più spesso, le reazioni allergiche agli allergeni indoor possono aumentare significativamente durante i mesi invernali. 

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Una testa decapitata, rimane cosciente?

Che Distanza Percorre Uno Starnuto?

Che Distanza Percorre Uno Starnuto?