in ,

Chernobyl, lo speciale sul disastro

evacuazione pripyat

Il disastro di Chernobyl ha avuto inizio con un’esplosione. Quando in Russia erano le ore 1.26 e 46 secondi di sabato 26 aprile qualcosa di gravissimo è accaduto al reattore 4. In Italia l’orologio scandiva invece i ventisei minuti dopo la mezzanotte. Erano altri tempi, non c’era Internet a diffondere le notizie. Ma anche se ci fosse stato, è probabile che gli ingranaggi del Partito Comunista si sarebbero messi in moto per impedire l’acceso alla rete e alla diffusione della notizia.

Più tardi, tuttavia, alcuni scienziati scandinavi si accorsero di quanto era accaduto ed il regime fu costretto a rendere pubblico l’incidente. Le autorità, comunque, non fornirono subito dettagli di quanto grave fosse in realtà quanto accaduto nella centrale.

Mentre nello stivale si dormivano sogni tranquilli, a solo un’ora di fuso orario, nella giovane città di Pripyat, la gente era sveglia. Sveglia “con gli occhi chiusi” dalla disinformazione. La popolazione stava ammirando l’incendio che li avrebbe uccisi anche a chilometri di distanza. Cosa è successo in quella centrale, quella notte maledetta? Le cause del disastro furono tante. Si può parlare di difetti di progettazione, difetti di un regime troppo orgoglioso, errori umani, avidità, stanchezza ed anche una buona dose di sfortuna.

Ecco lo Speciale Chernobyl di PareStrano:

Se Non Sei già dei nostri allora ...

Seguici Su Facebook

Che ne pensi?

Chernobyl Problemi in passato, reattore

Già in passato la centrale di Chernobyl aveva avuto gravi problemi.

Apple iOS. Un messaggio potrebbe bloccare il vostro dispostitivo.